• congedo: buon viaggio ragazzi, buon viaggio ragazze…

    7 giugno 2014

    Le scuole dedicano molto tempo, moltissimo tempo, ad accogliere gli studenti.

    Ad aiutarli a stare bene a scuola, a vivere situazione umane positive e di crescita.

    Ma dedicano molto meno tempo a salutare i ragazzi e le ragazze che sono cresciuti assieme a noi per anni.

    Il motivo è chiaro, anche se inconfessato: educare ha a che fare con quel mestiere impossibile di cui parlava Freud.

    E’ faticoso (come per i propri figli,,,, ma davvero vi è differenza???) il distacco. Significa fare i conti con il tempo che passa, con il diventare grandi (adulti, vecchi).

    Significa ogni volta dover ri-iniziare da capo. Ricostruire legami. Lavorare per dar senso al proprio lavoro.

    Per questo abbiamo voluto la cerimonia con cui oggi abbiamo salutato ufficialmente gli uomini e le donne (5 anni fa erano poco più che bambini….) che iniziano da oggi un altro viaggio.

    Li ringraziamo di per questi anni vissuti assieme. Sapendo bene che inizia un nuovo viaggio non solo per loro ma anche per noi.

    Grazie

    aluisi buon viaggio 4ever